Con la nota del 16 giugno 2022 il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla documentazione di cui il notaio si avvale per attestare la sussistenza del patrimonio minimo degli enti già in possesso della personalità giuridica ai fini del perfezionamento della loro iscrizione al registro unico nazionale del Terzo settore (Runts).

Come noto, già con la circolare n. 9 del 21 aprile 2022 il Ministero ha evidenziato la necessità che tale verifica sulla sussistenza del patrimonio minimo non sia “temporalmente distante dal momento della proposizione dell'istanza di scrizione al Runts, a garanzia dell'attualità delle valutazioni effettuate, ai fini delle quali, inoltre, è necessario che il notaio possa disporre di una documentazione di supporto affidabile”. A tale riguardo, il parametro temporale richiamato nella citata circolare (che peraltro ribadisce il principio secondo cui “l'attestazione circa il positivo superamento della verifica non può che essere demandata al notaio, non potendo procedere l'ufficio del Runts ad una verifica di natura sostanziale”) è stato elaborato richiamando la massima n. 3 del 27 ottobre 2020, emanata dalla Commissione Terzo settore del Consiglio Notarile di Milano, che individua in 120 giorni dalla presentazione della domanda il termine temporale di riferimento e che cita espressamente, quale documentazione di riferimento, “bilancio, situazione patrimoniale, perizia etc.”.

La nota del 16 giugno 2022 trae origine dalla richiesta di alcune associazioni di assumere come valido – per il solo periodo di primo popolamento del Runts e unicamente con riferimento al bilancio di esercizio chiuso al 31 dicembre 2021 – un arco temporale ampliato a 180 giorni antecedenti la presentazione dell’attestazione patrimoniale.

Sul punto il Ministero del Lavoro ritiene che – unicamente con riferimento agli enti coinvolti nella trasmigrazione, già in possesso della personalità giuridica ex dpr n. 361/2000 che si avvalgano, per l’approvazione dei bilanci, della revisione legale o di un revisore quale componente dell’organo di controllo – la questione possa essere rimessa alla prudente valutazione del notaio incaricatoche può quindi, anche sulla base delle interlocuzioni con il revisore legale interno o esterno all’enteprocedere alle attestazioni di propria competenza utilizzando la documentazione contabile aggiornata a un termine antecedente superiore ai 120 giorni e comunque non superiore ai 180.

L'Associazione AMAS La Spezia invita tutti a partecipare all'Alzheimer fest che si terrà dal 25 giugno al 3 luglio 2022 a Gavirate in provincia di Varese.

In allegato programma completo degli eventi 

Se non vedi l'allegato clicca sul titolo di questa news

Il 29 Giugno 2022, dalle ore 16:00 alle ore 18:00, il CSV "Vivere Insieme" organizza un webinar formativo, su piattaforma Microsoft Teams, intitolato  "Enti iscritti al RUNTS: registro dei volontari ed obblighi assicurativi".
Il webinar è rivolto agli Enti del terzo settore con volontari, già iscritti nel RUNTS o in fase di iscrizione, offre specifiche legali e tecniche riguardanti le assicurazioni obbligatorie  per i volontari. Ma non solo. L'obiettivo è quello anche di dare informazioni ad ampio raggio in merito agli aspetti potenzialmente pericolosi dell'attività istituzionale, migliorando in ciascun volontario la consapevolezza dei rischi connessi alle prorie attività.
Qui di seguito i contenuti del webinar:
- La responsabilità civilistica degli Enti del Terzo Settore - avv. M. Pennacchi;
- Il volontario negli ETS (volontario occasionale, volontario non occasionale, socio) - avv. M. Pennacchi;
- Gli obblighi assicurativi per i volontari: cosa dice l'attuale normativa (d. lgs 117/2017 e Decreto Ministero dello Sviluppo    Economico del 6/10/2021) -  avv. M. Pennacchi;
- Il registro dei volontari: cos'è e modalità di tenuta - avv. M. Pennacchi;
- Le polizze assicurative: obbligatorie e facoltative - avv. M. Pennacchi;
- Definizione delle esigenze assicurative e individuazione delle garanzie - A. Battistini ;
- Le caratteristiche delle polizze assicurative: tipologie, contenuti, costi - A. Battistini;
- I controlli sulle coperture assicurative - A. Battistini

L'ultima mezz'ora del webinar sarà dedicata alle domande che i partecipanti vorranno rivolgere ai relatori.

Per partecipare al webinar è richiesta l'iscrizione entro il 24 Giugno 2022 solo ed esclusivamente attraverso il seguente FORM

Il giorno antecedente il webinar  l'ente riceverà il link per il collegamento on line.

Aperta la call per partecipare all’evento più importante di Bergamo capitale italiana del volontariato: dall’ 8 al 9 ottobre 500 ragazze e ragazzi da tutta Italia saranno protagonisti di un fitto programma di incontri, dialoghi, laboratori, convegni, realizzati in forma partecipativa per valorizzare le esperienze di dono e di impegno che cambiano le comunità.

Basta avere tra i 18 e i 30 anni, un’esperienza forte di partecipazione civica all’attivo e candidarsi online per essere tra i 500 protagonisti di "Io dono così - Giovani che cambiano il mondo" la manifestazione in programma a Bergamo il prossimo 8 e 9 ottobre e che radunerà ragazze e ragazzi da tutta Italia per condividere e raccontare le loro storie di impegno, comporre una sorta di "catalogo delle esperienze di dono" e scrivere dieci lettere all'Europa.

L’iniziativa è una delle più importanti dell'anno di Bergamo Capitale Italiana del Volontariato, il riconoscimento che CSVnet,

l'associazione nazionale dei Centri di servizio per il volontariato, ha assegnato con il patrocinio di Anci alla città lombarda per il grande impegno dei volontari nel corso della pandemia.

Obiettivo della manifestazione, promossa da CSVnet, Csv Bergamo e i numerosi partner della Capitale Italiana del volontariato, è quello di dare voce alle tante esperienze di dono e volontariato che i giovani realizzano in tutta Italia contribuendo a cambiare le realtà in cui abitano. Non a caso l’iniziativa rientra nel calendario di proposte che l’Istituto Italiano della Donazione staallestendo per il Giorno del Dono del 4 ottobre.

Sono dieci sono i temi su cui si confronteranno: ambiente e vita sulla terra, giustizia e legalità, parità e identità di genere, pace e geopolitica, salute e benessere, investire sul territorio, cultura, cittadinanza e partecipazione, scelte e opportunità, esperienza del dono.

I giovani avranno l'opportunità di trasformare ciò che avranno raccontato nella loro scheda d’iscrizione in mini - sceneggiature da 2-3 minuti l’una che saranno la base dalla quale i partecipanti realizzeranno selfie-video per raccontare la propria storia di volontariato. I video saranno caricati su una playlist di YouTube dedicata. Ma non è finita qui: ad ottobre Bergamo si trasformerà in un grande teatro dove i/le giovani daranno voce al movimento delle “cose checapitano”, al futuro che già stanno costruendo insieme attraverso momenti collettivi fatti di incontri, dialoghi, laboratori, convegni, prodotti artistico-culturali realizzati in forma partecipativa. Previsto anche un convegno finale aperto nel corso del quale i giovani presenteranno le 10 lettere all'Europa.

Per candidarsi è necessario compilare la form online entro il 30 giugno e i costi di vitto, alloggio e viaggio di ognuno saranno sostenuti dall'organizzazione di Bergamo Capitale.

Sabato 28 maggio dalle ore 9.30 alle ore 13:00 presso la sede AVIS in via caselli n°19 il Centro di servizi al volontariato Vivere Insieme organizza l’evento rivolto ai volontari della provincia della Spezia “Di nuovo Insieme: progettiamo la ripartenza – Il volontariato si incontra e ascolta dopo la sindemia”. 

Finalmente dopo tanti mesi il volontariato locale potrà nuovamente riunirsi con l’obiettivo di ascoltarsi ed aiutare il CSV Vivere Insieme nel difficile compito di sostenere ed affiancare gli Enti del Terzo Settore in un periodo storico sociale così delicato. 

L’incontro sarà per i partecipanti una importante occasione per ragionare assieme sulle priorità di intervento del volontariato nel nostro territorio, per gettare le basi per progettare interventi realistici e condivisi per l’immediato futuro e presentare una proposta alla governance del territorio, non come singole associazioni, ma come un ecosistema locale collaborativo e proattivo. 

Per Vivere Insieme questo incontro vuole essere l’inizio di un percorso partecipativo di condivisione che coinvolgerà nei prossimi incontri nuovi enti sia pubblici che privati. 

La metodologia di lavoro proposta sarà quella del worldcafé. I partecipanti saranno riuniti attorno a più tavoli di lavoro per affrontare argomenti che mirano a fare luce sul ruolo del volontariato in questo momento storico e a far emergere proposte per il futuro.

L’evento è rivolto a tutti gli ETS con presenza di volontari e a gruppi informali di volontari intenzionati a costituirsi come ETS con sede legale o ambito operativo nella provincia della Spezia e la partecipazione all’evento di almeno un rappresentante per ETS è cosa ritenuta importante. 

Per partecipare all’evento è necessario iscriversi compilando entro mercoledì 25 maggio questo breve questionario i cui esiti saranno utili all’impostazione dei lavori. 

Per ogni organizzazione potrà partecipare anche più di un volontario.

Per chiarimenti e informazioni 

tel. 0187/23216

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina 6 di 107

 

Questo sito utilizza cookie tecnici di sessione non traccianti che scompaiono alla chiusura del browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie clicca il bottone "Ulteriori info". Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.